Help Line : +39 011532289

La prevenzione odontoiatrica

Home / portfolio / La prevenzione odontoiatrica

La prevenzione odontoiatrica

Lo scrittore e drammaturgo inglese John Galsworthy diceva: “Gli occhi ti dicono quello che uno è; la bocca quello che è diventato.” Questo perché se la bocca è l’organo del nostro corpo che più di altri si “relaziona” con l’esterno è innegabile che sia anche quello dove, teoricamente, avremmo il maggiore controllo e la più ampia possibilità d’intervento.
Tranne che in presenza di alcune specifiche patologie, la stragrande maggioranza dei problemi patologi, estetici o comunque di fastidi legati alla bocca sono assolutamente evitabili con un’adeguata prevenzione. Difficilmente, in particolare in ambito odontoiatrico, un problema attuale non poteva essere evitato se si fossero seguiti, in passato, comportamenti corretti. Insomma, come sempre, la prevenzione è tutto.

Per prevenzione odontoiatrica si intende il controllo periodico della salute dentale e dei tessuti molli. Ciò si ottiene con sedute di igiene orale professionali e programmate , motivando ed istruendo il paziente al mantenimento domiciliare di tale stato di salute.

Qui torniamo a parlare di differenze per smontare una “narrazione” stereotipata e pericolosa di questo settore che spesso viene interpretato quasi come un’impresa di pulizia della bocca. Confondere la prevenzione odontoiatrica con questo significa davvero sbagliare completamente il bersaglio. La pulizia è una parte importante del percorso, ma non è certamente l’unica.
Le competenze mediche diventano essenziali per valutare in tempo utile segnali e condizioni che potrebbero sfociare in un problema, intervenendo tempestivamente con le soluzioni corrette per evitarne l’insorgere, piuttosto che, dopo, pensare alla soluzione. La figura deputata a questo ruolo è un igienista od un odontoiatra.

Durante la seduta presso lo studio dentistico il professionista. oltre ad effettuare la detartrasi (rimozione del tartaro), effettua delle radiografie endorali di routine per valutare la salute dei denti e controlla inoltre l’integrità dei tessuti molli (gengiva, lingua, palato e guance).

Questo è anche il momento in cui il paziente viene motivato con dei consigli specifici per la gestione della sua igiene orale domiciliare. Nel caso si dovessero rilevare dei problemi a carico di uno dei tessuti sopra indicati, verrà subito organizzato un consulto con lo specialista per la valutazione del caso.

Una seduta di igiene professionale dura mediamente 45 minuti, durante i quali possono essere effettuati interventi come la sbiancatura dei denti, la sigillatura dei solchi dentali nei bambini a anche analisi aggiuntive previste dal piano di trattamento come le radiografie endorali. Ma abbiamo visto che c’è molto altro.

Abbiamo scelto di avere un’attenzione particolare verso questo specifico ramo della nostra azione perché i trattamenti di igiene e prevenzione sono spesso il canale principale di comunicazione col paziente. Gli appuntamenti ciclici ci consentono di monitorare efficacemente la situazione, verificare sviluppi e nuove insorgenze, studiare nuovi approcci. Insomma, avere cura del nostro paziente.